I nostri prodotti

Nella nostra cucina vengono utilizzati alcuni ingredienti fatti da noi. Di seguito alcuni dei più distintivi.

L’olio

L’olio Extra Vergine di Oliva, ottenuto dalle nostre piante, è il condimento base di tutte le nostre pietanze. Nella cottura dei cibi viene utilizzato solo questo olio pregiatissimo, senza impiegare altro in nessuna fase della preparazione. Alcuni alberi hanno anche 50 anni e sono sopravvissuti alle gelate più gravi come quella del 1985.

La raccolta viene fatta a mano senza utilizzare scuotitori elettrici e con l’antica tecnica delle reti. La frangitura avviene in frantoi locali dove viene salvaguardata la qualità e dove le olive di produttori diversi non vengono mescolate così da mantenere le caratteristiche del terroir all’interno dell’olio spremuto a freddo.

Ovviamente la coltivazione è biologica senza utilizzo di pesticidi e altri veleni.

La pasta

Sui terreni intorno al casale viene seminato il grano duro antico biologico Senatore Cappelli. Dai frutti del raccolto si ottiene così un grano che portiamo a molire in un molino selezionato per la sua cura e per la sua dimensione artigianale.

La farina viene in parte conservata per produrre pane e dolci, ed in parte viene portata al pastificio P.R.O.S.I.T di Montopoli (PI) dove viene lavorata per diventare la pasta che usiamo tutti i giorni in cucina. Questo prodotto è caratterizzato da tempi di cottura brevi, estrema ruvidità per legarsi con qualsiasi tipo di condimento ed ottima tenuta di cottura. Si tratta di una pasta semi integrale con un suo caratteristico sapore diverso dalle paste solitamente in commercio nella grande distribuzione.

Infine, una parte del grano ottenuto dalla trebbiatura viene conservato per la semina dell’anno successivo, nel tentativo di adattare la varietà alle particolari condizioni climatiche e geologiche della zona.

Le marmellate

Quando la frutta giunge a maturazione occorre consumarla o conservarla. Raccogliamo la frutta che cresce sui nostri alberi (albicocche, prugne, pesche e fichi) e su quelli dei nostri vicini per farne marmellate da utilizzare durante le prime colazioni, per la preparazione di dolci o in abbinamento a formaggi.

La marmellata di fichi è ottima con i pecorini molto stagionati perchè ammorbidisce il sapore piccante del pecorino. La marmellata di pesche o albicocche, invece, è ottima per le crostate. La marmellata di prugne si può coniugare con piatti di carne suina.

Si riescono a produrre piccole quantità di marmellata di corbezzolo, molto delicata, e anche questa è ottima abbinata con i formaggi freschi o di media stagionatura della zona.

Sughi e pesti

Per condire la pasta, oltre alla classica conserva di pomodoro, la campagna offre anche piante spontanee ottime per la preparazione di pesti freschi.

Il finocchietto selvatico viene raccolto dalla primavera all’autunno inoltrato e viene mescolato a mandorle, pecorino e olio. Il cavolo nero è invece una pianta caratteristica della Toscana che viene raccolta da settembre fino alla primavera. Il pesto di cavolo nero viene fatto anch’esso con mandorle e pecorino.

Facciamo il pesto alla genovese, impiegando basilico fresco e pinoli, con le piante che coltiviamo alla Rocca. Con i peperoncini si insaporisce invece qualsiasi tipo di sugo o piatto.


ItalianEnglishGermanDutchFrench
Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.
Scrivimi
Bisogno di aiuto?
Silvia Germani
Buongiorno!
Sono Silvia e gestisco l'agriturismo "La Rocca delle Pigne"